Buzzi Unicem: ancora in difficoltà.

Come già descritto in precedenza, flessioni al di sotto di 19.98 euro (in chiusura), avrebbero spinto il titolo in direzione di 19.68 e successivamente, con quest’ultima violazione, fino a 19.24 euro. Il successivo sostegno da monitorare è posizionato a quota 18.60 euro, la cui violazione (in particolar modo in chiusura di seduta) potrebbe riportare i corsi in area 18.05 euro in prima battuta.
Le prospettive tornerebbero invece positive solo a seguito del superamento di 23.0 euro, prologo ad un attacco alla successiva resistenza di 23.88 euro in prima battuta. Il titolo continua ad essere penalizzato dalla riduzione delle stime sul margine operativo lordo per il triennio 2017/2019, inoltre pesa anche la sanzione antitrust comminata al settore cemento Italia e resa nota lo scorso 7 agosto (l’Autorità ha ritenuto che Buzzi Unicem abbia preso parte ad una intesa avente ad oggetto l’asserito coordinamento dei produttori nell’aumento simultaneo dei prezzi nonché uno scambio informativo svolto in seno all’associazione di categoria AITEC e, in generale, l’adozione di condotte volte a mantenere la stabilità delle quote di mercato).

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.