Eurotech: analisi tecnica.

Brusco scivolone per Eurotech nel corso degli ultimi 4 mesi (-16%); il titolo, della multinazionale che progetta, sviluppa e fornisce soluzioni per l’Internet of Things complete di servizi, software e hardware, continua a perdere terreno, complice i risultati semestrali (un semestre anomalo influenzato da una domanda stagnante che già da fine 2016 ha influenzato i primi mesi dell’anno corrente). E’ fondamentale che l’azione si riporti quanto prima al di sopra di 1.30 euro, altrimenti sarà difficile evitare di andare a rivedere quota a 1.17 euro e successivamente con quest’ultima violazione (in particolar modo in chiusura) fino a 1.13 euro.  Primi segnali positivi oltre quota 1.43 euro (in chiusura) per il primo test a 1.55 euro (2° target 1.62 euro). Il titolo in 6 mesi ha ceduto il 7%, -9% in 12 mesi, -33% in 3 anni e -3% in 5 (dal 2005 ad oggi -71%).

Il semestre appena concluso è stato un semestre anomalo influenzato da una domanda stagnante che già da fine 2016 ha influenzato i primi mesi dell’anno corrente facendo sì che alcuni clienti tradizionali generassero dei risultati sia inferiori alle aspettative e sia rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. Inoltre in questi primi sei mesi, le altre cause che hanno influito sull’andamento del periodo sono da attribuirsi ai tempi di finalizzazione delle trattative in corso e in particolare quelle legate al settore dei trasporti nell’area italiana dove la definizione dei contratti di fornitura ha richiesto più tempo del previsto e gli effetti sul fatturato si inizieranno a vedere nel secondo semestre. Il potenziamento della struttura di vendite operato nell’area americana a partire dallo scorso aprile sta incominciando a far vedere i suoi effetti sull’ordinato e che si tradurranno in effetti sul fatturato nel 3^ e 4^ quarto dell’anno. In questa situazione il Gruppo ha lavorato per migliorare ulteriormente il coordinamento tra le diverse strutture, nelle diverse geografie, con l’obiettivo di aumentarne l’efficienza e rendere le strutture operative sempre più efficaci verso la clientela. L’obiettivo è quello di essere preparati a rispondere più prontamente alla domanda dei clienti con i nuovi prodotti e tecnologie, messi a punto dal Gruppo, sia in ambito Embedded PC che IoT. Cosa che consentirà di ridurre il time-to-market per il Gruppo e per i clienti e migliorare così il ritorno degli investimenti non appena ci si presenteranno le opportunità di mercato; ovvero quando si passerà alla fase di accelerazione nell’adozione delle nuove tecnologie digitali e si entrerà a pieno nella 4^ rivoluzione industriale. 

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: Ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 1,204 1,217 1,232        1,245 1,260 1,273 1,288
Fibonacci 1,217 1,228 1,234        1,245 1,256 1,262 1,273
Bull/Bear Power(13) -0,0120 Vendere

Beta: 1.21

Ratio Prezzo/Utile: N.D.

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2016 0,00 euro
2015 0,00
2014 0,00
2013/2012 0,00

Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Mediobanca 05/04/2017 Neutral 1.70 euro
Banca IMI 16/03/2017 Add 1.60

RISULTATI DELLA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2017

− Ricavi consolidati: da 28,44 milioni di Euro a 22,00 milioni di Euro
− Primo margine consolidato: da 14,23 milioni di Euro a 9,87 milioni di Euro
− EBITDA consolidato: da -0,47 milioni di Euro a -4,40 milioni di Euro
− EBIT consolidato: da -3,00 milioni di Euro a -6,85 milioni di Euro
− Risultato consolidato prima delle imposte: da -3,07 milioni di Euro a -7,88 milioni di Euro
− Risultato netto di Gruppo: da -2,81 milioni di Euro a -7,02 milioni di Euro
− Indebitamento finanziario netto: 6,05 milioni di Euro
− Patrimonio netto di Gruppo: 92,65 milioni di Euro.

 

noi compriamo auto Best_buy Image Banner 234 x 60