Bastogi: analisi tecnica.

Avvio di seduta in rosso per Bastogi che cede oltre 3 punti percentuali (1.11 euro). La rottura del supporto a 1.20 euro ha spinto i prezzi fino agli attuali 1.11 euro, ultimo livello che avrà il gravoso compito di impedire ai corsi di proseguire la discesa verso area 1.02 euro e facilitarne un rimbalzo tecnico. Il titolo immobiliare, poco conosciuto dal Mercato ed altamente volatile, solo oltre  1.44 euro (in chiusura e con tenuta settimanale) farà scattare un forte e reale segnale di ripresa, preludio al raggiungimento dei target a 1.52 ed in area 1.65 euro.

Nel corso del primo semestre del 2017 sono proseguite le attività del Gruppo Bastogi finalizzate al raggiungimento del pieno equilibrio finanziario. Il periodo chiuso al 30 giugno 2017 registra un utile complessivo di pertinenza del Gruppo di 15,5 milioni di euro, rispetto ad una perdita di 4,9 milioni di euro al 30 giugno 2016. L’utile di periodo è determinato principalmente dall’andamento positivo del settore Immobiliare (circa 17 milioni di euro di utile ante imposte, derivante principalmente dal passaggio in giudicato di alcun capi della sentenza relativa al contenzioso sull’area del carcere di Bollate della controllata Sintesi) e dall’Intrattenimento (2,3 milioni di euro) al netto di imposte per 5,4 milioni di euro. Il margine operativo lordo (escluse le componenti non ricorrenti) è positivo di 6 milioni di euro rispetto a 6,7 milioni di euro del corrispondente periodo dell’esercizio precedente, che includeva per circa 1 milione di euro i margini derivanti dalle cessioni di due immobili patrimonio. La gestione finanziaria registra un miglioramento riducendo il passivo da 7,5 milioni di euro a 6,8 milioni di euro.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Neutrale
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Ipervenduto
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 1,0400 1,0650 1,1050        1,1300 1,1700 1,1950 1,2350
Fibonacci 1,0650 1,0898 1,1052        1,1300 1,1548 1,1702 1,1950
Bull/Bear Power(13) -0,0600 Vendere

Beta: 0.65

Ratio Prezzo/Utile: n/a

Eps: n/a

Range 52 settimane: 1.064 – 1.39 euro.

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2016 0,00 euro
2015 0,00
2014 0,00
2013/2012 0,00/0,00
PERFORMANCE %
Ytd -6.8
1 Mese -3.9
6 Mesi -4.7
1 Anno -5.9
3 Anni -53.2
5 Anni +28.5

Rating e target price: n/a

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Il Gruppo Bastogi continuerà nel suo impegno verso un miglioramento del risultato operativo e verso la completa ridefinizione degli impegni finanziari, in un contesto di mercato incerto, che rende difficoltoso effettuare previsioni circa l’effettiva evoluzione dei settori di attività in cui il Gruppo opera. Per quanto attiene il comparto immobiliare, il Gruppo Brioschi nel prosieguo del 2017 procederà nelle attività operative coerentemente con i piani aziendali. Continuerà la commercializzazione degli ultimi spazi liberi di proprietà in via Darwin a Milano, contestualmente alla trattativa per la cessione dell’intero complesso ad oggi programmata entro la fine dell’esercizio. Proseguirà inoltre la ricommercializzazione del Retail Park di Milanofiori Nord e, sempre a Milanofiori Nord, si verificherà l’esistenza dei presupposti per procedere al completamento dello sviluppo residuo del comparto.
Sempre nell’ambito del comparto immobiliare, la controllata Sintesi continuerà ad attivarsi per realizzare flussi finanziari ed in particolare per incassare quanto dovuto dai Ministeri della Giustizia e delle Infrastrutture e Trasporti in forza dell’ordinanza del novembre 2016 per procedere al rimborso del debito bancario e ridefinire nel medio lungo periodo l’eventuale debito residuo, coerentemente con i flussi attesi in entrata. Il Gruppo Forumnet, attivo nel settore dell’intrattenimento, sarà focalizzato sull’incremento delle redditività delle strutture di Milano (Mediolanum Forum e Teatro della Luna) e del Palazzo dello Sport di Roma in linea con quanto avvenuto negli ultimi anni e con i piani aziendali. Nell’ambito del settore Arte e Cultura, è atteso un recupero di redditività. Si procederà inoltre con lo sviluppo del progetto di valorizzazione del complesso dei Frigoriferi Milanesi, caratterizzato oltre che dalle iniziative
che ne hanno fatto un luogo di scambio e incontro per l’arte e la cultura, da attività focalizzate sull’arte contemporanea, con l’intento di sviluppare e valorizzare le potenziali sinergie con le altre attività del Gruppo
legate ai servizi per l’arte e al Palazzo del Ghiaccio. Con riferimento alle altre attività, per il settore alberghiero si prevede di continuare a focalizzare l’attenzione sul miglioramento dei risultati operativi della struttura di Milanofiori e sulle cessioni delle aree di proprietà considerate non più strategiche. Per quanto riguarda la prevedibile evoluzione della situazione finanziaria si rimanda al paragrafo “Principali rischi ed incertezze”.

 

 

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *