Il titolo migliore e peggiore della settimana.

IL MIGLIORE

Il titolo MONCLER ha archiviato la seduta settimanale facendo registrare la migliore performance sul listino milanese guadagnando così il 10.6%; dall’inizio dell’anno +9.1%. Il prezzo max degli ultimi 14 mesi è 28.45 euro, quello minimo 16.25 euro. Nuovo massimo storico (28.45 euro) per il titolo Moncler che prosegue lungo la via degli acquisti. Il 26 febbraio si riunirà il Cda  per l’approvazione del Progetto di Bilancio d’Esercizio e del Bilancio Consolidato 2017. Il 31 gennaio scorso Equita Sim ha incrementato da 26.7 a 29.50 euro il target price di Moncler, confermando il rating Buy.

Al secondo posto si piazza Esprinet (+10.4%) e sul gradino più basso del podio Bca Ifis (+10.1%).

IL PEGGIORE

Il titolo peggiore della settimana è CREVAL che ha ceduto il 30.1% sul listino di Piazza Affari; dall’inizio dell’anno ha ceduto il 30%. Il prezzo max degli ultimi 14 mesi è 52.75 euro, quello minimo è 7.50 euro. Lo scorso 14 febbraio il Cda ha determinato le condizioni definitive dell’aumento di capitale, per massimi Euro 700 milioni.
Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di emettere massime n. 6.996.605.613 azioni ordinarie Creval di nuova emissione, prive dell’indicazione del valore nominale, aventi le stesse caratteristiche delle azioni Creval in circolazione, compreso il godimento, da offrire in opzione agli azionisti di Creval (l’“Offerta”) ad un prezzo unitario di sottoscrizione pari ad Euro 0,1, di cui Euro 0,09 a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di n. 631 azioni Creval
di nuova emissione ogni n. 1 azione posseduta.

Al secondo posto troviamo Bioera (-10.5%) ed al terzo Landi Renzo (-9.2%).

(esclusi titoli AIM)

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.