Gefran: analisi tecnica.

Gefran nelle ultime settimane ha perso ulteriormente terreno confermando la forza delle pressioni ribassiste. Il titolo sembra voler puntare verso il successivo target a 8.25 euro (al momento il titolo è a quota 8.53 euro). Si tratta di un importante supporto potenzialmente in grado di scongiurare il ritorno dei prezzi a 8.05 e 7.94 euro in prima battuta. L’eventuale superamento di 9.78 euro favorirebbe un miglioramento della situazione anticipando un attacco alla successiva resistenza posizionata a quota 10.20 euro (2° target area 10.80 euro). Da sottolineare che il titolo è stato protagonista di un lungo rally ed i corsi erano arrivati a toccare prezzi troppo alti (sopravvalutato). 

Lo scorso 12 febbraio Gefran ha comunicato i risultati preliminari consolidati al 31 dicembre 2017. I ricavi del gruppo si assestano infatti a 128,6 milioni di Euro, in crescita del 7,8% rispetto ai 118,6 milioni di euro del 2016. L’EBITDA è pari al 14,8% sul fatturato, e si confronta un EBITDA margin del 9,5% nel 2016. L’EBIT ha un’incidenza dell’8,7% sul fatturato (era il 4,3% nel 2016). 

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Comprare
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono superiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria NON è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 8,164 8,447 8,594         8,877 9,024 9,307 9,454
Fibonacci 8,447 8,611 8,713         8,877 9,041 9,143 9,307
Bull/Bear Power(13) -1,1440 Vendere

Beta: 1.83

Ratio Prezzo/Utile: 13.8

Eps: 0.63

Range 52 settimane: 3.47 – 15.09 euro.

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2016 0,250  euro
2015 0,00
2014 0,00
2013 0,00
PERFORMANCE %
Ytd -13.2
1 Mese -20.1
6 Mesi +23.6
1 Anno +146
3 Anni +130
5 Anni +228

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Twice Research 13/09/2017 N.D. 8.00 euro
Ubi Banca 07/08/2017 Buy 8.46

Risultati al 30 Settembre 2017.
• Ricavi a 94,1 milioni di Euro per i primi 9 mesi dell’anno, in aumento del 6,9% rispetto al 2016
• EBITDA a 13,6 milioni di Euro, l’incidenza sui ricavi si porta al 14,4%
• L’EBIT all’8,8% sui ricavi, pari a 8,3 milioni di Euro
• L’utile netto è a 6,1 milioni di Euro
• Indebitamento finanziario netto a 6,5 milioni di Euro, in miglioramento di 6,4 milioni di Euro rispetto a dicembre 2016
• Confermati i target di fine anno

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.