Carraro: analisi tecnica.

Da circa 5 mesi il titolo Carraro continua a perdere terreno dopo il lungo rally partito nell’ottobre del 2016 e culminato con i massimi di ottobre 2017 a 5.080 euro. Il downtrend in atto non accenna ad arrestarsi e potrebbe proseguire almeno fino in area 3.0 euro; un livello tecnico importante intorno al quale il titolo potrebbe probabilmente cercare di costruire una base da cui ripartire. Se ciò non dovesse accadere, monitorare il successivo supporto a 2.94 euro la cui violazione, in particolar modo in chiusura di seduta, creerebbe i presupposti per un ulteriore affondo con un primo obiettivo a 2.85 euro. Recuperi fino a 3.90 euro manterranno inalterate le prospettive negative di medio/lungo periodo, solo oltre tale livello e con tenuta di almeno 4 sedute verranno generati i primi segnali per una ripresa più solida con target successivo in area 4.27 euro.

Lo scorso 15 febbraio Carraro ha sottoscritto un contratto di finanziamento pluriennale per un ammontare massimo pari a 100 milioni di Euro tra il Gruppo Carraro e Banco BPM SpA .
Tale finanziamento è suddiviso in due linee di credito, una Term Loan Amortizing e una Revolving Credit Facility con scadenza nel 2023, prevede la possibilità per un numero limitato di banche di relazione di affiancarsi a Banco BPM. Questa operazione startegica è mirata a sostenere i fabbisogni operativi a breve e medio termine derivanti dalla attesa crescita.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Comprare
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 3,084 3,172 3,224         3,312 3,364 3,452 3,504
Fibonacci 3,172 3,225 3,259         3,312 3,365 3,399 3,452
Bull/Bear Power(13) -0,5590 Vendere

Beta: 1.26

Ratio Prezzo/Utile: 34.87

Eps: 0.09

Range 52 settimane: 1.308 – 5.08 euro.

Dividendi: dal 2008 nessun dividendo.

PERFORMANCE %
Ytd -18.1
1 Mese -18.2
6 Mesi -18
1 Anno +101
3 Anni +39.7
5 Anni +57.7

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Equita sim 23/01/2018 Hold 4.90 euro
Banca IMI 20/11/2017 Buy 3.80
Banca Akros 02/10/2017 Buy 5.80
Banca IMI 27/09/2017 In revisione N.D.
Banca Akros 03/08/2017 Buy 4.25

Carraro ha archiviato i primi nove mesi del 2017 con ricavi per 450,81 mln di euro (-3,7% rispetto ai 468,35 milioni ottenuti nel 2016). In aumento il margine operativo lordo, che sale da 33,56 a 45,28 milioni di euro; la marginalità è salita dal 7,2% al 10%. A fine settembre 2017 l’indebitamento netto ammontava a 155,02 milioni di euro.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.