Saipem: analisi tecnica.

La violazione (in particolar modo in chiusura) di area 3.10 euro potrebbe far affondare i corsi fino a 2.88 euro in prima battuta. Con la violazione (in chiusura) di quest ultimo livello spazio a nuovi affondi con primo target a 2.62 euro. Sarà necessario il superamento (in chiusura e con tenuta di almeno tre sedute) di 4.42 euro per permettere al titolo di invertire la tendenza e puntare in prima battuta a quota 4.87 euro. Attesa apertura in rosso.

GOLDMAN SACHS ha rivisto al ribasso le stime di ebitda 2018 e 2019 a causa della pressione esercitata dalla deflazione dei conti e dallo sviluppo del progetto del campo estrattivo in Angola. Il target price scende a 3.80 da 3.90 con rating Neutral.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; quest’ultima è superiore alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria non è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 3,1406 3,2043 3,2406        3,3043 3,3406 3,4043 3,4406
Fibonacci 3,2043 3,2425 3,2661        3,3043 3,3425 3,3661 3,4043
Bull/Bear Power(13) -0,4200 Vendere

Beta: 1.6

Ratio Prezzo/Utile: n/a

Eps: n/a

Range 52 settimane: 2.942 – 4.41 euro.

Dividendi: nessun dividendo dal 2013.

PERFORMANCE %
Ytd -14.9
1 Mese -7.8
6 Mesi -2.3
1 Anno -22
3 Anni -73
5 Anni -88

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Morgan Stanley 23/02/2018 Overweight 6.00 euro
Morgan Stanley 15/02/2018 Overweight 5.50
Banca IMI 15/02/2018 Hold 3.60
Jp Morgan 02/02/2018 Neutral 3.80
Equita sim 02/02/2018 Hold 3.60

Anno 2017

  • §  Contesto di mercato ancora sfidante
  • §  Ottima performance operativa, specie nei segmenti offshore
  • §  EBITDA adjusted migliorativo rispetto a guidance aggiornata per lodo arbitrale LPG
  • §  Risultati reported impattati da special items
  • §  Riduzione debito netto in linea con le attese
  • §  Portafoglio ordini stabile nel secondo semestre 2017

Anno 2018

  • Guidance ricavi a circa 8 miliardi di euro con EBITDA adjusted superiore al 10%.
  • Risultati 2017:
    • – Ricavi: 8.999 milioni di euro (9.976 milioni di euro nel 2016), di cui 2.126 milioni nel quarto trimestre
    • – EBITDA adjusted: 964 milioni di euro (1.266 milioni di euro nel 2016) di cui 169 milioni nel quarto trimestre
    •  – EBITDA: 862 milioni di euro (909 milioni di euro nel 2016) di cui 125 milioni nel quarto trimestre
    • – Risultato operativo (EBIT) adjusted: 440 milioni di euro (582 milioni di euro nel 2016) di cui 40 milioni nel quarto trimestre
    • – Risultato operativo (EBIT) reported: 126 milioni di euro (negativo per 1.499 milioni di euro nel 2016); negativo per 131  milioni nel quarto trimestre
    • – Risultato netto adjusted: utile di 46 milioni di euro (226 milioni di euro nel 2016); perdita di 105 milioni nel quarto  trimestre
    • – Risultato netto reported: perdita di 328 milioni di euro, al netto di svalutazioni e oneri tributari e da riorganizzazione    per 374 milioni di euro (perdita di 2.087 milioni di euro nel 2016, al netto di svalutazioni e oneri per riorganizzazione per  2.313 milioni di euro); perdita di 271 milioni nel quarto trimestre
    • – Investimenti tecnici: 262 milioni di euro (296 milioni di euro nel 2016) di cui 64 milioni nel quarto trimestre
    • – Debito netto al 31 dicembre 2017: 1.296 milioni di euro (1.450 milioni di euro al 31 dicembre 2016)
    • – Acquisizione nuovi ordini: 7.399 milioni di euro (8.349 milioni di euro nel 2016) di cui 2.682 milioni nel quarto trimestre
    • – Portafoglio ordini residuo: 12.363 milioni di euro (14.219 milioni di euro al 31 dicembre 2016).

 

Stefano Cao, Amministratore Delegato di Saipem, ha commentato:

I risultati del 2017, nonostante il perdurare di uno sfidante contesto di mercato, hanno confermato la solida performance operativa e gestionale più volte sottolineata nel corso dell’anno, registrando  un trend in costante diminuzione del debito netto e una buona acquisizione di nuovi contratti, soprattutto nel secondo semestre.  L’entrata a regime del nuovo modello organizzativo aziendale ha consentito di identificare ulteriori chiari obiettivi in termini di incremento di efficienza ed efficacia. La diversificazione della proposta operativa in nuovi mercati e la ricerca di opportunità in nuove aree geografiche contribuiranno anch’esse alla creazione di valore per gli stakeholder. In tale contesto si inserisce anche il recente accordo con Sonatrach che chiude il contenzioso e consente il recupero del rapporto con gli storici partner algerini e il ritorno in un mercato strategico per Saipem.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.