Banca Generali: analisi tecnica.

Banca Generali ha ceduto parte dei guadagni accumulati negli ultimi 12 mesi ma nelle ultime sedute abbiamo assistito a qualche segnale di ripresa. Ulteriori segnali in tal senso (per il medio termine) giungeranno oltre i 28.70 euro (in chiusura) per il test in area 29.47 euro. Sul fronte opposto invece un ritorno dei corsi al di sotto di 26.34 euro farà scattare nuovi segnali di debolezza ed a quel punto è fondamentale monitorare il supporto posizionato a quota 25.82 euro che la cui rottura spianerebbe la strada al test a 25.25 e 24.71 euro. Bca Generali è il miglior secondo titolo bancario (per performance % negli ultimi 10 anni) del listino milanese grazie alla sua performance: +182%; performance superiore rispetto alla maggior parte degli altri titoli del settore con performance anche negative e a doppia cifra.

Banca Generali ha realizzato a marzo una raccolta netta di €554 milioni con un saldo da inizio anno di €1,57 miliardi. Il trend di acquisizione di nuova clientela è accelerato a marzo a conferma della versatilità della nostra offerta e della leadership che ci viene riconosciuta nella protezione del rischio. L’aumento della volatilità ha visto i nostri consulenti ancor più vicini alle famiglie con una pianificazione sempre più accurata e attenta alle molteplici
variabili che influiscono sui mercati. L’innovazione dei nuovi strumenti di investimento e della nuova Sicav rispondono al meglio a queste rinnovate sfide garantendo nuove opportunità di diversificazione e di tutela del risparmio amministrato. La forte domanda di consulenza evoluta e la portata delle nuove soluzioni ci portano a guardare con fiducia le prospettive dei prossimi mesi.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Neutrale
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Comprare

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria non è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 26,20 26,45 26,58       26,83 26,96 27,21 27,34
Fibonacci 26,45 26,60 26,68       26,83 26,98 27,06 27,2
Bull/Bear Power(13) -0,0280 Vendere

Beta: 1.03

Ratio Prezzo/Utile: 15.49

Eps: 1.75

Range 52 settimane: 24.79 – 30.96

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2016 1,25  euro
2015 1,07
2014 0,98
2013 0,95
PERFORMANCE %
Ytd -2.2
1 Mese -0.66
6 Mesi -4.8
1 Anno +8.5
3 Anni -14
5 Anni +82

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Mediobanca 03/04/2018 Outperform 32.00 EURO
Kepler Cheuvreux 12/02/2018 Buy 33.00
Banca Akros 01/02/2018 Neutral 32.00
Mediobanca 26/01/2018 Neutral N.D.
Kepler Cheuvreux 12/12/2017 Buy 33.00

BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL’ESERCIZIO 2017
– Confermati i risultati consolidati approvati lo scorso 9 febbraio 2018
– Utile netto consolidato: €204,1 milioni (+31%)
– Commissioni di gestione a €587 milioni (+19%)
– CET1 ratio: 18,5% (+180 bps)
– Total Capital ratio: 20,2% (+180 bps)

 

 

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.