Piaggio & C.: analisi tecnica.

Il titolo Piaggio continua ad oscillare in area 2.05 euro in attesa di scegliere quale strada percorrere, quella dei ribassi e quella dei rialzi. E’ necessario un pronto recupero poiché se i corsi dovessero continuare a stazionare al di sotto di 2,10 euro sarà difficile evitare di andare a testare il pericoloso supporto a 1.99 euro la cui rottura (in chiusura di seduta) potrebbe spingere il titolo fino a 1.93 euro (2° target area 1.825 euro). Tuttavia soltanto il superamento di 2.33 euro (in chiusura e con tenuta di almeno 3 sedute) potrebbe provocare i primi segnali di inversione di tendenza di breve/medio periodo. 

Lo scorso 12 giugno il Gruppo Piaggio (PIA.MI) ha sottoscritto una linea di credito da 250 milioni di euro con durata quinquennalecon un pool di banche composto da Bank of America Merrill Lynch, Banca Nazionale del Lavoro, HSBC, Banca IMI, ING Bank, Mediobanca e Unicredit (tutte in qualità di mandated lead arranger e bookrunner). L’operazione è finalizzata principalmente a rifinanziare la linea revolving da 175 milioni di euro in scadenza nel luglio 2018 e il term loandi 25 milioni di euro – in scadenza nel luglio 2019 -, concessi dallo stesso pool di banche. La linea di credito è articolata da una tranche revolving per un importo di 187,5 milioni di euro e da una tranche term loan amortizing per un importo di 62,5 milioni di euro.

I termini economici della linea di credito risultano migliorativi rispetto alle linee di credito rifinanziate: oltre alla riduzione del costo dell’indebitamento, la nuova linea di credito consentirà di migliorare il profilo qualitativo del debito finanziario del Gruppo Piaggio, incrementando la flessibilità finanziaria e la vita media residua che raggiunge circa i 5 anni.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Comprare
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 1,968 1,994 2,012          2,038 2,056 2,082 2,100
Fibonacci 1,994 2,011 2,021          2,038 2,055 2,065 2,082
Bull/Bear Power(13) -0,1130 Vendere

Beta: 0.86

Ratio Prezzo/Utile: 37.57

Eps: 0.05

Range 52 settimane: 1.945 – 2.855 euro.

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2016/2017 0,055/0.007 euro
2015 0,050
2014 0,070
PERFORMANCE %
Ytd -11.7
1 Mese -2.3
6 Mesi -13.5
1 Anno +2.5
3 Anni -33
5 Anni +5

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Banca Akros 12/06/2018 Buy 3.10 euro
Equita sim 01/03/2018 Reduce 2.45
Banca Akros 01/03/2018 Accumulate 3.10
Mediobanca 26/02/2018 Neutral 2.20
Banca Akros 12/02/2018 Buy 3.00

Evoluzione prevedibile della gestione

In un contesto macroeconomico caratterizzato da un rafforzamento della ripresa economica globale, su cui comunque permangono incertezze legate alla velocità della crescita europea, il Gruppo dal punto di vista commerciale e industriale si impegna a: 

  • confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso:
    • un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti;
    • il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali;
  • consolidare la presenza nell’area Asia Pacific, grazie anche all’apertura di nuovi Motoplex, esplorando nuove opportunità nei paesi dell’area, sempre con particolare attenzione al segmento premium del mercato;
  • rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed Aprilia SR;
  • incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India, grazie anche all’introduzione di nuove motorizzazioni.

In linea più generale resta infine fermo l’impegno – che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2018 – di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.