Fiat Chrysler Automobiles in controtendenza.

In controtendenza il titolo Fiat Chrysler Automobiles (-0.35%) che dopo la sostituzione di Sergio Marchionne (successivamente deceduto) non è più riuscito, almeno per il momento, a rialzare la testa. I corsi sono riusciti ad allontanarsi dal supporto critico di 13.99 euro ma serviranno ancora ulteriori sforzi per sperare in una decisa ripresa. In primis il titolo dovrà riportarsi stabilmente al di sopra di quota 14.80 euro, a quel punto dovrà accumulare forza per sferrare un deciso attacco alla prima significativa resistenza a 15.35 euro la cui rottura (in particolar modo in chiusura) potrebbe permettere a i corsi di proseguire il rally almeno fino in area 16.0 euro. Sul fronte opposto invece, chiusure di seduta al di sotto di 13.99 euro andranno a peggiorare il quadro grafico e a quel punto sarà difficile evitare un ritorno dei prezzi in area 13.75 euro (2° target: 13.19 euro).

Kepler C. ha tagliato il target price di Fca da 25 a 22 euro in seguito alla riduzione delle stime sull’utile per azione per il biennio 2018/2019; per lo stesso motivo Bca ha ridotto il t.p. da 24.5 a 18.6 euro; Mediobanca da 22.7 a 20.00 euro, Barclays da 21.0 a 20.0 euro ed Equita Sim da 21.8 a 19.0 euro.

Nelle prossime sedute (almeno fino al 20 agosto) fare attenzione alla volatilità e trappole.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *