Carraro: analisi tecnica.

Il titolo Carraro dopo aver tentato di risalire la china ha subito invertito la rotta tornando così al centro delle vendite. L’azione sta pericolosamente muovendosi nei pressi del sostegno a 2.32 euro (al momento il titolo è a quota 2.37 euro); si tratta di una soglia critica la cui violazione (in particolar modo in chiusura) farebbe scattare forti vendite tali da spingere i corsi fino a 2.27 euro in prima battuta. IL supporto di lungo termine è posizionato a quota 2.16 euro. Per uscire da questa impasse è assolutamente necessario che il titolo si riporti oltre i 2.83 euro (in chiusura e con tenuta settimanale), a quel punto si saranno spazi di allungo.

Nei primi sei mesi fatturato a quota 328,4 mln €, in crescita del 5,7% rispetto al primo semestre scorso.
EBITDA al 30.06.2018 pari a 29,1 mln € (8,9% sul fatturato), Utile pari a 6,7 mln € (2,03% sul fatturato).
Posizione finanziaria netta consolidata della gestione al 30 giugno 2018 a debito per 156 mln €.
Mercati di riferimento generalmente positivi e con ulteriori prospettive di crescita, in particolare nel settore Construction Equipment.
Forte accelerazione nei primi sei mesi ai programmi di R&D, con particolare riferimento alle nuove gamme trattori specializzati.
Positive le aspettative su volumi e fatturato per la seconda parte dell’anno. In via di recupero le inefficienze legate alla supply chain che hanno parzialmente
influenzato la marginalità del primo semestre.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Vendere
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) Più volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Ipervenduto

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 2,256 2,293 2,366         2,403 2,476 2,513 2,586
Fibonacci 2,293 2,335 2,361         2,403 2,445 2,471 2,513
Bull/Bear Power(13) -0,1950 Vendere

Beta: 1.39

Ratio Prezzo/Utile: 16.39

Eps: 0.15

Range 52 settimane: 2.28 – 5.08 euro.

Dividendi: dal 2008 nessun dividendo.

PERFORMANCE %
Ytd -40
1 Mese -15.4
6 Mesi -26
1 Anno -40
3 Anni +38
5 Anni +12

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Equita sim 27/07/2018 Hold 4.30 euro
Banca Akros 27/07/2018 Buy 5.25
Banca IMI 05/04/2018 Buy 5.10
Nome Data Rating Target Price
Equita sim 23/01/2018 Hold 4.90 euro
Banca IMI 20/11/2017 Buy 3.80
Banca Akros 02/10/2017 Buy 5.80
Banca IMI 27/09/2017 In revisione N.D.
Banca Akros 03/08/2017 Buy 4.25

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE 2018
Per la seconda parte dell’anno rimangono positive le aspettative su volumi e fatturato sulla base della visibilità odierna del portafoglio.
Sono in corso significative azioni di miglioramento per il recupero delle inefficienze legate alla supply chain ed il recupero nei prezzi di vendita dei maggiori costi delle materie prime.
Si conferma anche per la rimanente porzione dell’esercizio la volontà di accelerare gli investimento in R&D.
Parte della marginalità derivante dai maggiori volumi previsti sarà quindi assorbita da detta accelerazione.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.