EL.EN.: analisi tecnica.

Nuovi minimi (ultimi 6 mesi) per El.En. che si spinge fino agli attuali 26 euro. Il titolo conferma l’intonazione ribassista che nelle prossime sedute potrebbe ricondurlo fino in area 25.02 euro. E’ fondamentale che le quotazioni tengano tale livello per evitare ulteriori scivoloni anche fino a quota 24.30 euro in prima battuta. Il supporto di medio/lungo periodo è posizionato a 23.71 euro. La prospettiva ribassista potrà cadere solo con un corposo rimbalzo ed il superamento di 28.50 euro (in chiusura) che introdurrebbe al probabile allungo in area 30.0 euro in prima battuta. El.En. è stato protagonista di un costante rialzo dal 2012 (2.30 euro) fino ai massimi storici fatti registrare nel mese di maggio 2017 (34.38 euro), facendo così registrare una delle migliori performance dell’intero listino di Piazza Affari. Attenzione alle prossime sedute.

La società ritiene che la situazione generale sui mercati di riferimento è complessivamente favorevole ed in grado di offrire interessanti spunti di crescita per le numerose attività del Gruppo. Nel confronto con i risultati dell’esercizio 2017, che hanno segnato il record storico per fatturato ed EBIT del Gruppo, va segnalato che l’andamento dei cambi, con l’Euro che nel corso del 2017 si è andato progressivamente rinforzando rispetto alle principali valute, sottopone il primo trimestre del 2018 a un confronto più sfavorevole di quello che sarà il confronto per l’intero esercizio 2018. L’effetto cambi negativo sul fatturato, nel primo trimestre 2018, è pari a circa il 3,8% ed ha registrato un impatto anche sui margini di contribuzione delle vendite, soprattutto per le vendite in dollari negli USA e in Yen in Giappone. 

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Neutrale
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Ipervenduto
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 24,90 25,81 26,28 27,19 27,66 28,57 29,04
Fibonacci 25,81 26,34 26,66 27,19 27,72 28,04 28,57
Bull/Bear Power(13) -2,2400 Vendere

Beta: 0.74

Ratio Prezzo/Utile: 34.82

Eps: 0.77

Range 52 settimane: 20.35 – 34.82 euro.

Dividendi:

PERFORMANCE %
Ytd +2.2
1 Mese -6.1
6 Mesi -1.5
1 Anno +2.4
3 Anni +157
5 Anni +551

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Intermonte 24/05/2018 Outperform 35.20 euro
Banca Akros 14/05/2018 Neutral 34.00
Twice Research 19/04/2018 N.d. 33.35
Intermonte 26/03/2018 Outperform 36.00
Banca Akros 16/03/2018 Buy 34.00

2017:

Nome Data Rating Target Price
Twice Research 12/09/2017 N.d. 31.40 euro
Intermonte 08/09/2017 Neutral 27.00
Banca Aletti 31/08/2017 In-line 28.00
Intermonte 18/05/2017 Neutral 27.00
Banca Aletti 16/05/2017 In-line 31.00

Prevedibile evoluzione dell’attività per l’esercizio in corso
I risultati del primo trimestre evidenziano una buona crescita del fatturato in entrambi i settori di riferimento ed un leggero calo di redditività. I mercati di sbocco si mantengono favorevoli ed anche il mercato dei cambi si presenta meno penalizzante che in passato. Alla luce di tale contesto e contando sulla bontà e forza dei propri prodotti il Gruppo conferma gli obiettivi di crescita annuali del volume di affari e del risultato operativo del 10% per entrambi.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *