STMicroelectronics: schiacciato sotto il peso delle vendite.

Lo scorso 5 settembre già avevo segnalato segnali di pericolo con la violazione del supporto di medio/lungo periodo a 16.92 euro; ciò avrebbe provocato un ritorno dei prezzi a 15.82 e 15.50 euro in prima battuta. Nella sessione odierna, il forte ribasso ha spinto i corsi fino a 15.070 euro aggravando così lo scenario grafico di medio periodo. Un’eventuale stabilizzazione delle quotazioni al di sotto di 15.02 euro potrebbe provocare ulteriori affondi anche fino a 14.71 e successivamente a 14.26 euro in prima battuta (supporto di medio/lungo periodo, la cui rottura in chiusura potrebbe riportare il titolo a 13.74 euro come primo obiettivo). 

Reali segnali di ripresa (medio termine) oltre i 19.32 euro in chiusura per il test in area 20.05 euro in prima battuta (2° target 21.50 euro). Attenzione ai fuochi di paglia.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *