Settore automotive in difficoltà: Fca, Brembo e Sogefi.

FCA:

 La perdita del sostegno psicologico a 15.0 euro ha agevolato l’affondo dei corsi. Probabile che la discesa prosegua fino in area 14.25 euro ma segnali negativi giungeranno con chiusure di seduta al di sotto di 13.99 euro. Ciò andrà a peggiorare il quadro grafico di medio periodo e a quel punto sarà difficile evitare un ritorno dei prezzi in area 13.75 euro (2° target: 13.19 euro). Reali segnali di risveglio oltre 15.35 euro la cui rottura (in particolar modo in chiusura) potrebbe permettere a i corsi di proseguire il rally fino in area 16.0 euro. Il titolo in 12 mesi ha ceduto il 3%.

Nome Data Rating Target Price
Mediobanca 26/09/2018 Outperform 20.10 euro
Equita sim 17/09/2018 Hold 19.00
Exane 12/09/2018 Outperform 19.50
Mediobanca 28/08/2018 Outperform 20.10
Equita sim 28/08/2018 Hold 19.00

 

SOGEFI:

Brusco scivolone per Sogefi che in soli 12 mesi ha ceduto il 65%, una debacle. La violazione di 1.86 euro aveva fatto scattare grossi segnali di allarme ed i corsi si sono spinti fino in area 1.70 euro. Recuperi fino a quota 2.0 euro manterranno inalterate le prospettive negative, solo oltre tale riferimento (in chiusura e con tenuta settimanale) verranno generati i primi e timidi segnali di risveglio ma solo il superamento di 2.40 euro potrà restituire fiducia agli investitori (ottica medio/lungo termine) e a quel punto probabilmente ci saranno i primi passi di una reale inversione di tendenza. Sul fronte opposto invece, la violazione di 1.68 euro (in particolar modo in chiusura) proietterebbe i corsi in area 1.64 e successivamente a 1.598 euro.

Nome Data Rating Target Price
Equita sim 30/08/2018 Buy 3.90 euro
Banca Akros 30/08/2018 Accumulate 3.75
Banca IMI 26/07/2018 Hold 2.70
Kepler Cheuvreux 25/07/2018 Hold 2.80
Fidentiis 25/07/2018 Hold N.D.

 

BREMBO:

La debolezza del comparto ha colpito anche le azioni di Brembo (-26% in 12 mesi) che hanno toccato nuovi minimi (ultimi 2 anni). Fino a quota 11.0 euro eventuali recuperi rappresenteranno puri rimbalzi tecnici; oltre quella soglia (in chiusura) si verificano le prime condizioni per un reale risveglio che ha come obiettivo area 11.84 euro in prima battuta. In ottica temporale più estesa,  solo con il superamento di 13.80 euro (in chiusura) si assisterebbe ad un rasserenamento della situazione grafica di medio/lungo termine. A quel punto verrebbero gettate le basi per una rimonta verso 14.40 e 14.83 euro in prima battuta. Chiusure di seduta inferiori a 10.35 euro anticiperebbero invece il proseguimento del downtrend verso i target a 10.08 e 9.90 euro in prima battuta.

Nome Data Rating Target Price
Banca Akros 26/07/2018 Reduce 11.50 euro
Kepler Cheuvreux 15/06/2018 Hold 13.50
Equita sim 08/06/2018 Buy 15.00
Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *