Azimut H.: analisi tecnica.

Azimut H. è stata protagonista di un costante rialzo da fine 2011 fino alla primavere del 2015 passando da 4.0 a 28.2 euro circa. L’ultimo anno però ha sparigliato le carte in tavola; il titolo ha invertito marcia spingendosi fino agli attuali 11.10 euro. Probabile che la discesa prosegua verso quota 10.72 euro livello sotto il quale si aprirebbero le porte per il sostegno strategico a 10.25 euro la cui rottura (in chiusura) aprirà un vuoto e a quel punto sarà difficile evitare un ritorno delle quotazioni a 9.80 e successivamente in area 9.34 euro.

Un recupero al di sopra di 12.90 euro (in chiusura) potrebbe allentare momentaneamente le tensioni e favorire una estensione sui 13.80 euro in prima battuta. Per il medio/lungo termine  il superamento di 14.80 euro (in chiusura) rappresenterebbe un primo passo avanti per un reale miglioramento grafico, preludio al ritorno dei corsi in area 15.41 euro (1° target). 

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Ipervenduto
STOCH (9,6) Vendere
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) Più volatilità
CCI(14) Ipervenduto
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Ipervenduto

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 10,80 10,90 11,01 11,11 11,22 11,32 11,43
Fibonacci 10,90 10,98 11,03 11,11 11,19 11,24 11,32
Bull/Bear Power(13) -1,4640 Vendere

Beta: 1.33

Ratio Prezzo/Utile: 8.89

Eps: 1.25

Range 52 settimane: 10.88 – 19.46 euro.

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2017/2016   2.0 / 1.0 euro
2015 1,50
2014 0,78
2013 0,70
PERFORMANCE %
Ytd -32
1 Mese -22
6 Mesi -37
1 Anno -36
3 Anni -51
5 Anni -41

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
UBS 21/09/2018 Neutral 13.00
Kepler Cheuvreux 11/09/2018 Hold 14.50
Banca IMI 31/07/2018 Hold 15.00
Equita sim 27/07/2018 Hold 17.00
Banca Akros 27/07/2018 Neutral 16.00
Nome Data Rating Target Price
Mediobanca 23/04/2018 Neutral 19.00 euro
Banca Akros 20/04/2018 Accumulate 19.50
Mediobanca 13/04/2018 Neutral 20.00
Equita sim 13/04/2018 Hold 19.70
Equita sim 08/03/2018 Hold 19.70

Il Gruppo Azimut ha registrato nel mese di settembre 2018 una raccolta netta positiva per ca. € 241 milioni, raggiungendo così ca. € 3,6 miliardi da inizio anno.
Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine settembre a € 52,4 miliardi, di cui € 41,2 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.
Sergio Albarelli, CEO del Gruppo, commenta: “Nonostante il mese di settembre, storicamente poco dinamico per il Gruppo, abbia risentito di una crescente complessità congiunturale dei mercati, abbiamo registrato flussi positivi che portano la raccolta netta da inizio anno a circa 3,6 miliardi di euro. Un risultato ottenuto soprattutto grazie al contributo delle attività estere, che ci permettono di crescere anche nei momenti di debolezza del mercato interno.”

Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.