Unicredit: analisi tecnica.

Schiacciato sotto il peso delle vendite il titolo Unicredit che cede oltre 3 punti percentuali. I corsi si stanno avvicinando al supporto fondamentale di lungo termine a 10.28 euro la cui violazione (in particolar modo in chiusura) potrebbe permettere ai corsi di spingersi fino a 9.40 euro ed avvicinarsi così ai minimi storici.

Recuperi fino a 14.88 euro non modificheranno la struttura ribassista; i primi e reali segnali di ripresa (medio/lungo periodo) giungeranno solo oltre area 15.35 euro in chiusura di seduta e con tenuta settimanale per il test a 16.0 euro (1° target). Negli ultimi 11 anni il titolo ha ceduto oltre il 91%, un disastro, nonostante i diversi aumenti di capitale.

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Ipervenduto
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono deisegnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga perbreve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quandoil prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempoal di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase dicontrazione del range).

Punti di Pivot (gg): 

Bull/Bear Power(13)-0,5140Vendere
NomeS3S2S1Punti di PivotR1R2R3
Classico10,288610,461310,604610,777310,920611,093311,2366
Fibonacci10,461310,582010,656610,777310,898010,972611,0933

Beta: 1.81

Ratio Prezzo/Utile: n/a

Eps: n/a

Range 52 settimane: 10.34 – 18.245 euro.

Dividendi:

Anno rif. bil.Valore
2016/20170,000 0,3200 euro
20150,120
20140,100
20130,090
PERFORMANCE %
Ytd    -33
1 Mese    -1.5
6 Mesi    -30
1 Anno    -36
3 Anni    -60
5 Anni    -61

Rating e target price:

NomeDataRatingTarget Price
UBS14/12/2018Buy15.20 (-4.0 euro)
Morgan Stanley12/12/2018Overweight16.00 (-5.0 euro)
Jefferies06/12/2018Buy16.00
Morgan Stanley28/11/2018Overweight16.00
Banca IMI23/11/2018Buy15.40
NomeDataRatingTarget Price
Societe Generale09/11/2018Hold12.50 (-2.3 euro)
Morgan Stanley09/11/2018Overweight16.50
Morgan Stanley08/11/2018Overweight17.20
Jefferies08/11/2018Buy18.40
Equita sim08/11/2018Buy21.50 (-11.0 euro)
NomeDataRatingTarget Price
Santander11/10/2018Buy16.80 (-5.80 euro)
Jp Morgan09/10/2018Top pick16.00 (-5.0 euro)
Morgan Stanley02/10/2018Overweight17.20 (-6.20 euro)
Citigroup01/10/2018NeutralN.D.
Equita sim26/09/2018Buy21.50 (-10.50 euro)
NomeDataRatingTarget Price
Jefferies24/08/2018N.d.18.40
Berenberg14/08/2018Buy18.00
Jp Morgan13/08/2018Top pick19.00
UBS09/08/2018Buy18.30
Banca IMI09/08/2018Buy18.00
NomeDataRatingTarget Price
Goldman Sachs02/08/2018Selected list24.30 euro (-14.0 euro)
HSBC10/07/2018Buy18.90
RBC Capital09/07/2018Top pick21.00
Morgan Stanley03/07/2018Overweight19.00
Banca Akros02/07/2018Neutral15.00 (-4.5 euro)
Please follow and like us:

pasqualeferraro

Pasquale Ferraro, giornalista pubblicista, lavora con varie testate online: Trend-online, Investing.com, Yahoo Finanza, Alice Economia, Finanza rapisarda, 4Trading, CBLive, Borsa investimenti ed altre.